Come attribuire data certa al DVR?

08/11/2019
Autore: Ing. Andrea Ravanelli

Una volta redatto e/o aggiornato, il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) deve essere munito di data certa. Senza di essa, il valore giuridico del DVR è nullo o comunque contestabile.

Quali metodi si possono adottare per attribuire data certa al documento?

Il primo metodo è semplice e privo di costi: se in azienda è eletto / designato il RLS, la firma del RLS (unitamente a quella del Datore di Lavoro, del RSPP e del Medico Competente, ove nominato) costituisce di per sè attribuzione di data certa al documento (D.Lgs. 81/08 Art.28 c.2).

In assenza del RLS, mancando tale firma, bisogna ricorrere ad uno dei seguenti metodi alternativi:

- invio del pdf del DVR tramite PEC, con conservazione delle ricevute della PEC

- invio del documento cartaceo, non imbustato, a mezzo Raccomandata Postale A/R, con avviso di ricevimento al mittente

- autentica del Notaio o di Pubblico Ufficiale

- atto protocollare per gli Enti Pubblici

- marca temporale su un documento con firma digitale.

CONTATTI

A.P. Group S.r.l.
medicina del lavoro e sicurezza
sui luoghi di lavoro
Vigevano (PV)
Corso Genova 57/A
Tel: 0381.82.304
Fax: 0381.82.383