Conservazione delle cartelle sanitarie

27/11/2019
Autore: Dott. Paolo Aceti

Le cartelle cliniche come vanno conservate?

Molti post prendono spunto dall’esperienza e questo è uno di quelli.

Nelle migliaia di aziende seguite da AP Group capita spesso di imbattersi in situazioni disastrose.

Un esempio concreto: a suo tempo l’allegato 3 A del dlgs 81/08 forniva un modello di cartella sanitaria da usare o utilizzare come spunto. Cosa succede nella realtà?

Che spesso e volentieri, visto che il modello esiste da 10 anni, il collega che subentra si limita a allegare in cartella solo il giudizio di idoneità.

Succede sempre questo.

Nella sua testa il medico sicuramente pensa:”Perché devo fare io la fatica di istituire la cartella clinica nuova con tutti i dati richiesti quando il collega precedente non se ne è interessato?"

Risultato finale: troviamo una marea di cartelle incomplete.

Il consiglio che mi sento di dare a tutti è quello, nella malaugurata ipotesi che il medico trovi questo problema, di avvisare immediatamente il datore di lavoro delle cartelle i non complete e di provvedere immediatamente alla istituzione delle nuove.

A mio modo di vedere il rischio di sanzioni da parte degli organi di vigilanza è elevatissimo. 

CONTATTI

A.P. Group S.r.l.
medicina del lavoro e sicurezza
sui luoghi di lavoro
Vigevano (PV)
Corso Genova 57/A
Tel: 0381.82.304
Fax: 0381.82.383