Cosa si intende per risultati della sorveglianza sanitaria e informazione del lavoratore?

01/10/2019
Autore: Dott. Paolo Aceti

Cosa si intende per risultati della sorveglianza sanitaria e informazione del lavoratore?

Sicuramente sono legati al giudizio di idoneità ma solo in parte: per risultati della sorveglianza sanitaria si intende tutta quella serie di atti e verifiche che portano alla formulazione del giudizio di idoneità e alla consapevolezza da parte del lavoratore degli esiti degli esami e dei rischi presenti in azienda.

Ritengo sia davvero poco professionale che un medico del lavoro, cosa che sempre più spesso avviene, rilasci l’idoneità senza avere in mano tutti gli accertamenti che contribuiscono ad avere un quadro clinico completo.

Capisco che per l’azienda è decisamente più comodo mandare un’unica volta il lavoratore a visita, ma la prassi corretta recita che prima il lavoratore esegue gli accertamenti poi viene convocato a visita successivamente.

Oltretutto non solo è un’indicazione di buona prassi medica ma è oltretutto un obbligo di legge sanzionato:

Art. 25, comma 1, lettera g): il medico competente fornisce informazioni ai lavoratori sul significato della sorveglianza sanitaria cui sono sottoposti e, nel caso di esposizione ad agenti con effetti a lungo termine, sulla necessità di sottoporsi ad accertamenti sanitari anche dopo la cessazione dell’ attività che comporta l’esposizione a tali agenti. Fornisce altresì, a richiesta, informazioni analoghe ai rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

Sanzione prevista: arresto fino a due mesi o ammenda da 328,80 a 1.315,20 euro (Art. 58, co. 1, lett. b)

 

Cari Medici e care aziende, evitate di esporvi a inutili sanzioni e rischi di carattere penale  

          

CONTATTI

A.P. Group S.r.l.
medicina del lavoro e sicurezza
sui luoghi di lavoro
Vigevano (PV)
Corso Genova 57/A
Tel: 0381.82.304
Fax: 0381.82.383