L’Aggiornamento del parere del CTS sui vaccini anticovid dell’undici Giugno


Autore: Dott. Paolo Aceti

Cosa è cambiato dopo il parere dell’11 giugno per la somministrazione della seconda dose?

In sintesi dopo aver letto attentamente tutto il documento il comitato tecnico scientifico raccomanda la prima dose di Vaxzevria solo ai soggetti con più di 60 anni e per coloro che avessero che hanno meno di 60 anni e avessero effettuato la prima dose con il suddetto vaccino il parere recita testualmente: si ritiene raccomandabile l’utilizzo di un vaccino a mRNA nei soggetti di età inferiore ai 60 anni. La somministrazione della seconda dose a mRNA dovrebbe avvenire – sulla base di studi disponibili – a una distanza compresa tra le 8 e le 12 settimane dalla somministrazione della prima dose di Vaxzevria.

In definitiva quello che tutti ci aspettavamo e  io non mi ritengo fra i soggetti che criticano questi continui cambiamenti di fronte: questo tipo di vaccini hanno dietro di sé una storia e  un percorso molto giovane ed  è abbastanza chiaro che le indicazioni possano essere modificate strada facendo , l’unica cosa a mio parere che trovo illogica è la confusione che si crea quando a a parlare non è il comitato tecnico scientifico o consiglio superiore di sanità ma ogni sorta di esperto, virologo, politico o giornalista 

CONTATTI

A.P. Group S.r.l.
medicina del lavoro e sicurezza
sui luoghi di lavoro
Vigevano (PV)
Corso Genova 57/A
Tel: 0381.82.304
Fax: 0381.82.383