Sicurezza 2019 obblighi e sanzioni

11/09/2019
Autore: Dott. Paolo Aceti

Ci è capitato di recente che aziende in regola con tutti gli adempimenti previsti dalla normativa, in sede di visita ispettiva siano sprovvisti del documento di valutazione dei rischi e quindi sanzionate.

E’ il caso, per esempio, dei contratti a chiamata che in caso di mancanza del dvr vengono trasformati dall’ispettore in contratti a tempo pieno con recupero della differenza dei contribuiti.

Aspetto più importante è, come sopra indicato, è la trasformazione di detti contratti in contratti a tempo indeterminato, con ovvi risvolti ad esempio in caso di malattia professionale

Inoltre, le sanzioni civili e penali sono molto pesanti per le aziende e la finanziaria del 2019 (n. 145 del 2018) ha previsto un incremento delle sanzioni amministrative del 10%

Qui sotto un breve riepilogo degli adempimenti obbligatori per le aziende con dipendenti:

Tutte le aziende, anche con un solo lavoratore, sono tenute a una serie di adempimenti, fra cui:

  • redigere il documento di valutazione dei rischi (DVR);
  • nominare il responsabile della sicurezza per la prevenzione e protezione (RSPP);
  • nominare l’addetto alla prevenzione incendi, ove tenuto;
  • nominare l’addetto al pronto soccorso;
  • nominare il medico competente ove tenuti alla sorveglianza sanitaria;
  • dotare i lavoratori, ove tenuti, dei dispositivi di protezione individuale (DPI);
  • designare il rappresentante di lavoratori e comunicare il nominativo all’INAIL;
  • formare e informare i lavoratori sui rischi specifici della loro attività.

Sicurezza sul lavoro e stipula dei contratti

Si rammenta che l’inosservanza delle disposizioni in materia di sicurezza ha riflessi diretti sull’istaurazione di diverse tipologie contrattuali, quali:

  •  i contratti a tempo determinato: non possono essere stipulati se non è stata effettuata, prima dell’inizio, la valutazione dei rischi e redatto il DVR pena la trasformazione in contratto a tempo indeterminato;
  •  i contratti di somministrazione: non possono essere stipulati in assenza di DVR e di comunicazione scritta e documentata al RLS;
  •  i contratti di lavoro intermittente o a chiamata: non possono essere stipulati in assenza di DVR e di comunicazione scritta e documentata al RLS, pena la trasformazione a tempo pieno e indeterminato;
  •  i contratti di appalto e subappalto: per i quali è previsto l’obbligo dell’indicazione dei costi relativi alla sicurezza, pena nullità degli stessi;
  •  gli sgravi contributivi: non possono essere fruiti in assenza del rispetto delle norme fondamentali a tutela del lavoro. 

L’obbligo dell’applicazione delle norme di tutela della salute e sicurezza sul lavoro è previsto anche per le prestazioni di lavoro accessorio (voucher), le collaborazioni coordinate e continuative, gli stages.

 

Argomento

Obbligo previsto

  Sanzione

Valutazione rischi

1) Omessa valutazione rischi e omessa predisposizione DVR

1) arresto da tre a sei mesi o con ammenda da 3.071,27 a 7.862,37 euro 

2) Adozione del DVR senza

  • indicazione delle misure di
  • prevenzione e di protezione; programma delle misure migliorative;
  • procedure per l'attuazione
  • ruoli dell'organizzazione aziendale;
  • consultazione del RLS
  • in violazione della tempistica prevista in caso di modifiche

2) ammenda da euro 2.457,01 a euro 4.511,96

3) adozione del DVR senza

  • relazione sulla valutazione di tutti i rischi
  • individuazione delle mansioni che espongono i lavoratori a rischi specifici.

3) ammenda da euro 1.228,50 a euro 2.457,01

Servizio di

Prevenzione e Protezione

Omessa nomina del responsabile del servizio di Prevenzione.

Arresto da due a quattro mesi

o con l'ammenda da euro

1.691,98 a euro 7.371,03

Prevenzione

incendi

Mancata designazione preventiva dei lavoratori incaricati dell'attuazione delle

  • misure di prevenzione incendi
  • lotta antincendio,
  • evacuazione dei luoghi di lavoro

Arresto da due a quattro mesi

o con l'ammenda da euro

920,90 a euro 4.914,02

Mansioni

Non avere affidato i compiti ai lavoratori, tenendo conto delle loro capacità e delle condizioni in rapporto alla loro salute e alla sicurezza

Arresto da due a quattro mesi o con ammenda da 1474,20 a 6.388,23 euro  

DPI

Mancata fornitura ai lavoratori di necessari  e  idonei   dispositivi   di  protezione individuale

Arresto da due a quattro mesi o con ammenda da 1.842,75 a 7.371,03 euro 

Visita medica

1) Mancato invio dei lavoratori alla visita  medica entro le scadenze previste e

1) Ammenda da 2.475,00 a 4.914,02 euro

2) mancata comunicazione tempestiva al  medico competente della cessazione del  rapporto di lavoro

2)   Sanzione amministrativa pecuniaria da 614,25 a 2.211,31 euro 

Informazione     e

formazione

Mancato adempimento degli obblighi di informazione, formazione e addestramento

Arresto da due a quattro mesi

o con ammenda da euro 1.474,20 a euro 6.388,23

Rappresentante

lavoratori

Mancata consegna tempestiva al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, su richiesta, della copia del DVR

Arresto da due a quattro mesi o con ammenda da  euro  920,90 a  euro 4.914,02

Tessera 

riconoscimento

In caso di appalto e di subappalto,  mancata consegna ai lavoratori   di  apposita tessera di riconoscimento

Sanzione amministrativa da

3.071,26 a 12.850,4 euro 

Idoneità lavorativa

Mancato controllo che i lavoratori soggetti  a sorveglianza sanitaria  siano adibiti a mansioni previo  giudizio di idoneità

Sanzione amministrativa  pecuniaria  da euro 1.228,50 a euro 5.528,27

CONTATTI

A.P. Group S.r.l.
medicina del lavoro e sicurezza
sui luoghi di lavoro
Vigevano (PV)
Corso Genova 57/A
Tel: 0381.82.304
Fax: 0381.82.383